Progetti europei, Euronet 50/50 Max

I progetti europei seguiti da Agenzia Fiorentina per l'Energia



Euronet 50/50 Max

16 PARTNERS PER DIFFONDERE IL CONCETTO 50/50 IN TUTTA EUROPA

Il progetto si sviluppa attraverso la collaborazione di 16 soggetti in 13 paesi europei tutti con grande esperienza nei settori del risparmio energetico e nell’educazione sull’uso razionale dell’energia:

 

  1.  Provincia di Barcellona (ES) – Ente Capofila; www.diba.cat
  2. Rete Polacca della asscociazioni di Comuni “Città dell’Energia” (PL); www.pnec.org.pl
  3. Agenzia Locale per l’Energia e l’Ambiente  di Chieti (IT); www.alesachieti.it
  4. Università di Vaasa (FI); www.uva.fi
  5. Regione di Crete (EL); www.crete.gov.gr
  6. Istituto Independente di Studi Ambientali – Berlino (DE); www.ufu.de
  7. Agenzia per l’Energia della regione di Savinjska, Saleska and Koroska (SI); www.kssena.si
  8. Agenzia Regionale per l’Energia di Kaunas (LT); www.krea.lt
  9. Città of Zagabria (HR); www.zagreb.hr
  10. Riga Managers School (LV); www.rms.lv
  11. TOP-ENVI Tech Brno (CZ); www.topenvi.cz
  12. Agenzia Fiorentina per l’Energia – Firenze  (IT); www.firenzenergia.it
  13. Alleanza per il Clima Austria (AT); www.klimabuendnis.at
  14. Consiglio Provinciale di Huelva (ES); www.diphuelva.es
  15. Agenzia per l’Energia di Cipro (CY); www.cea.org.cy  
  16. Agenzia per l’Energia di Vysocina (CZ); www.eav.cz

COME FUNZIONA EURONET 50/50 MAX?

 

... l’iniziativa ha lo scopo di introdurre le buone pratiche e le tecniche di risparmio energetico negli edifici pubblici attraverso il coinvolgimento di 500 scuole e circa 50 altri edifici pubblici di 13 paesi europei. Il metodo prevede 9 passi per aumentare la consapevolezza degli utenti dell'edificio verso l’uso razionale dell’energia impiegata quotidianamente compiendo attivamente azioni volte a contenere i consumi di energia. I benefici finanziari conseguiti sono equamente condivisi tra gli utenti degli edifici e l'autorità locale che paga le bollette energetiche (Esempio: 50% del risparmio alla scuola e 50% al Comune a cui appartiene).

... l’iniziativa mira anche a diffondere il metodo 50/50 a livello europeo e nazionale per incoraggiare le autorità pubbliche a utilizzarlo nei propri edifici.

... questo progetto 50/50 MAX è la prosecuzione di un grande successo rappresentato da Euronet 50/50 che finora ha coinvolto più di 50 scuole europee e che ha vinto il Premio Energia Sostenibile per l’Europe 2013!  Grazie al nuovo progetto la rete degli edifici 50/50 si diffonderà ancora in tutta Europa coinvolgendo nuove scuole e nuovi edifici pubblici.

... il progetto iniziato ad aprile 2013 durerà tre anni ed è sostenuto dalla Commissione Europea attraverso il programma Intelligent Energy Europe (IEE).

 

CONCETTO 50/50 - RISPARMIARE ENERGIA E DENARO

L'idea è quella di coinvolgere le scuole in attività di risparmio energetico attraverso la creazione di incentivi economici, sia per le scuole e per i gestori di edifici scolastici (autorità locali: Comuni, Provincie):

• il 50% del risparmio finanziario ottenuto grazie alle misure di efficienza energetica adottate da alunni e insegnanti viene restituito alla scuola attraverso un versamento finanziario;

• il 50% di risparmio finanziario rimane invece all'ente locale che paga le bollette energetiche

Il concetto 50/50 è stato provato negli anni 2009-2012 e ha raggiunto risultati impressionanti:

• 6900 alunni, insegnanti, bidelli e 43 consigli comunali hanno lavorato insieme per la protezione del clima;

• 40 scuole hanno ottenuto un risparmio energetico ed economico;

• sono state emesse in atmosfera 339 tonnellate di CO2 in meno;

• più di 1.100 MWh di Energia sono stati risparmiati;

• ogni scuola ha guadagnato circa 2.100 € dai risparmi ottenuti!

Ora, i partner del progetto coinvolgeranno nuove scuole e nuovi edifici pubblici di 13 paesi europei aumentando questi risultati.

COSA VOGLIAMO RAGGIUNGERE CON Euronet 50/50 MAX?

  • Sviluppo di nuovi materiali, metodi e strumenti didattici per supportare l'implementazione del metodo 50/50 nelle scuole e negli edifici non scolastici.
  • 500 scuole e circa 50 altri edifici aderiranno alla rete 50/50 e applicheranno le misure di risparmio energetico;
  • risparmio di energia minimo da raggiungere in ciascun edificio coinvolto dell'8%.
  • la suddivisione dei benefici finanziari derivanti dalla attuazione delle misure di risparmio energetico tra gli utenti degli edifici e gli enti locali che pagano le bollette energetiche:

il 50% del risparmio viene restituito agli utenti dell'edificio e il 50% è un risparmio netto per l'ente locale.

  • 50/50 si diffonderà coinvolgendo almeno 100  distretti locali, 16 regioni europee e 13 nazioni.
  • otterremo una cambiamento nei comportamenti che coinvolgono consumi energetici negli utenti degli edifici scolastici e non e questo avrà una ricaduta anche ni loro comportamenti a in famiglia con gli amici stimolandoli a fare lo stesso!

VINCONO TUTTI !

Con l’attuazione del progetto 50/50 tutti vincono:

vincono le scuole e gli edifici pubblici - poiché i loro utenti imparano a risparmiare energia e denaro, modificando i loro comportamenti energetici. Con l'attuazione di misure di risparmio energetico che migliorano l'efficienza energetica dei loro edifici e ottengono ulteriori risorse finanziarie (il 50% dei risparmi conseguiti viene pagato agli utenti dell'edificio dalle autorità locali).

vincono le autorità locali – poiché pagano meno per il consumo di energia nei loro edifici e possono raggiungere un risparmio ancora maggiore utilizzando il metodo 50/50 nelle loro strategie energetiche future.

vincono i cittadini – poiché le scuole ad alta efficienza energetica e gli edifici pubblici inquinano meno e contribuiscono a un ambiente più pulito.

vincono le autorità europee e nazionali – poiché la crescente rete europea delle scuole e edifici 50/50 contribuirà a raggiungere gli obiettivi europei e nazionali in materia di clima ed energia e aiuteranno così la lotta contro il cambiamento climatico.