Impianti sportivi verso consumi zero: dopo tre anni di lavoro è possi

News del: 28 February 2017

L’Agenzia Fiorentina per l’Energia è stata capofila del progetto europeo per impianti sportivi efficienti n0e-sport (impianti sportivi verso consumi zero)



 

 

Impianti sportivi verso consumi zero: dopo tre anni di lavoro è possibile



L’Agenzia Fiorentina per l’Energia è stata capofila del progetto europeo per impianti sportivi efficienti n0e-sport (impianti sportivi verso consumi zero) che si è appena concluso.

n0e-sport, finanziato dal programma UE Intelligent Energy Europe, ha prodotto, in tre anni di lavoro, risultati davvero soddisfacenti: le esperienze pilota hanno certificato la riduzione drastica dei consumi (e dei costi) per l’energia, liberando risorse per gli enti proprietari e per le società sportive e procurando un vantaggio ambientale (in termini di minori emissioni) per tutta la collettività.

Gli impianti sportivi consumano enormi quantità di energia in tutta Europa: le relative spese gravano sugli enti pubblici e sulle società in modo poco sostenibile, con conseguente aumento del prezzo per chi frequenta gli impianti.

Gran parte di questi consumi (di acqua, energia elettrica, gas o altri combustibili) in realtà sono dovuti a cattiva gestione e a sprechi colossali. 

In tutta Europa i proprietari e i gestori si trovano spesso ad operare in assenza di un adeguato quadro strategico che porti a costruire e soprattutto ristrutturare gli  impianti sportivi nel segno dell’efficienza, penalizzati anche dalla scarsità di risorse finanziarie e di misure di incentivazione.

 

Il progetto n0e-sport ha aperto la strada verso impianti sportivi a consumi vicini allo zero, attraverso l’analisi accurata dello stato degli impianti, la progettazione degli interventi, la ristrutturazione edilizia, le nuove tecnologie, le energie rinnovabili, il miglioramento dei contratti.

 

Gli obiettivi raggiunti:

  • Aumentare la conoscenza sulle misure da adottare per avere impianti sportivi efficienti;
  • Offrire soluzioni pratiche e collaudate che aprono la strada a impianti sportivi verso consumi zero, con  soluzioni tecnologiche per l’ efficienza energetica e l’energia rinnovabile;
  • Valutare e migliorare i contratti di servizio tra enti proprietari e società di gestione, facilitare gli investimenti privati nel settore;
  • Applicare sistemi per monitorare e quantificare i risultati ottenuti;
  • Fornire indicazioni ai responsabili politici;
  • Innescare un effetto moltiplicatore promuovendo buoni esempi facilmente replicabili.

 

Nella Provincia di Firenze hanno preso parte a n0e-sport quattro impianti: il Centro Polivalente di San Marcellino, la Piscina Nannini di Bellariva, il Complesso Polivalente Arrigo Paganelli a Novoli e la palestra della Scuola Media statale Leonardo da Vinci di Rufina.

Sono state cambiate le regole del Comune di Firenze per la concessione degli impianti alle società sportive, rendendo obbligatori gli interventi di efficienza energetica; è stato già investito quasi un milione di Euro, con risparmi nell’ordine del 30% per acqua, energia elettrica e gas metano; sono in programma quasi altri due milioni di investimenti;  è stato aperto un dialogo positivo con la Regione Toscana perché nella prossima legge sugli impianti sportivi sia tenuta in debito conto l’efficienza energetica; sono stati coinvolti Enti Locali e istituzioni pubbliche, l’Università ed enti di ricerca, investitori privati.

 

Partner del progetto:

 

  • AFE - Agenzia Fiorentina per l'Energia Srl (Italy), Leader del progetto
  • CLEAN (Denmark),
  • AREAL - Regional Agency for Energy and Environment of Algarve (Portugal)
  • City of Eindhoven (Netherlands)
  • City of Vukovar (Croatia)
  • Cyprus Energy Agency (Cyprus)
  • DCSDC - Derry City & Strabane District Council (UK)